venerdì 7 agosto 2015

ART AND FASHION: FASHION IS ART!


Buon Pomeriggio a tutti!!
Oggi è venerdì e come tutti i venerdì è la volta della mia amatissima rubrica sull'arte e la moda, ossia "ART AND FASHION: FASHION IS ART".
Oggi ho deciso di parlarvi di una costumista statunitense che adoro particolarmente, sto parlando di EDITH HEAD.
Edith Head nata a San Bernardino, il 24 ottobre del 1897 è stata una costumista statunitense.
La sua professione di costumista, le ha fatto vincere la bellezza di otto premi Oscar ( nel 1951 doppio Oscar, sia per i costumi a colori che in bianco e nero), più di ogni altra donna in tutta la storia del cinema.
Nel 1919 si laureò e iniziò una carriera da insegnante a La Jolla in California. Nel 1923, pur non avendo alcuna esperienza, rispose a un annuncio della Paramount Pictures, che cercava lavoratori per il dipartimento di costumi, iniziò da questo momento a disegnare e realizzare costumi per attori di film muti, la sua carriera alla Paramount durò ben 44 anni; nel 1967 si trasferì alla Universal.
La sua carriera comprende la bellezza di 400 film e va da Ali  del 1927, fino a Il Mistero del cadavere scomparso del 1982.
A partire dagli anni'30 era diventata una delle costumiste più affermate, ma furono gli anni'50 a determinare il suo dominio in questo campo, tutto ciò grazie anche alla pubblicazione di alcuni suoi libri sulla moda e agli abiti realizzati da lei per le dive del periodo, ad esempio gli abiti per Gloria Swanson in Viale del tramonto (1950), per Audrey Hepburn in Vacanze Romane (1953), per Grace Kelly in La finestra sul cortile (1954), compreso il celebre Abito di Parigi che viene mostrato nelle prime sequenze del film, e che è in seguito stato considerato un'icona della moda.
Il mistero del cadavere scomparso, parodia del cinema noir, degli anni quaranta e cinquanta, interpretato da Steve Martin e Rachel Ward, è l'ultimo film della lunga carriera di Edith Head, e la pellicola è stata dedicata alla costumista che è morta il 24 ottobre del 1981.

Edith Head, una rande artista, una costumista fenomenale che è rimasta nella storia non solo del cinema ma anche della moda.
Come sempre aspetto i vostri commenti, fatemi sapere cosa ne pensate.
Un bacio a tutti e buona giornata!!!



Good afternoon everybody!!
Today is Friday and as every Friday it is the turn of my beloved address book on the art and fashion, ie "ART AND FASHION: FASHION IS ART".
Today I decided to tell you about a costume that I love particularly the US, I'm talking about EDITH HEAD.
Edith Head was born in San Bernardino, 24 October 1897 was an American costume designer.
His profession as a costume designer, she won the beauty of eight Oscar awards (twice Oscar in 1951, and for the costumes in color or black and white), more than any other woman in the history of cinema.
In 1919 he graduated and began a career as a teacher in La Jolla, California. In 1923, despite not having any experience, he answered an advertisement for Paramount Pictures, who was looking for workers for the department of customs, began from this time to design and make costumes for actors of silent movies, his career at Paramount lasted 44 years ; in 1967 he moved to Universal.
His career includes the beauty of the film 400 and goes by Ali in 1927, up to Dead Men Don't Wear Plaid of 1982.
Since the '30s had become one of the most successful costume designers, but it was the 50s to determine its dominance in this field, all thanks to the publication of some of his books on fashion and clothes made by her to the stars the period, eg clothes for Gloria Swanson in Sunset Boulevard (1950), for Audrey Hepburn in Roman Holiday (1953), by Grace Kelly in Rear Window (1954), including the famous dress in Paris is shown in first sequences of the film, and which is later been considered a fashion icon.
Dead Men Don't Wear Plaid, parody of film noir of the forties and fifties, starring Steve Martin and Rachel Ward, is the last film in the long career of Edith Head, and the film was dedicated to the costume designer who died on 24 October 1981.

Edith Head, a mainsail artist, a costume designer who has been phenomenal in the history not only of cinema but also in fashion.
As always waiting for your comments, let me know what you think.
A kiss to all and good day !!!




Viale del tramonto



Vacanze Romane





La finestra sul cortile







4 commenti:

  1. si parla di alcuni dei miei film preferiti, che hanno fatto epoca anche per lo stile delle attrici!

    RispondiElimina
  2. Accidenti! mi ricordo bene i favolosi abiti della kelly in molti film, ma non conoscevo l'affascinante talento della costumista! Grazie come sempre di questo tuffo nel passato :)

    Lo stile di Artemide

    RispondiElimina
  3. Li ho visti tutti, sono spettacolari!
    Alessia

    RispondiElimina