venerdì 12 dicembre 2014

ART AND FASHION: FASHION IS ART!!!


Buon Pomeriggio a tutti!!
Oggi, sulla mia rubrica "ART AND FASHION: FASHION IS ART", vi voglio parlare di un Artista con la "A" maiuscola, un costumista italiano, che ha fatto la storia del costume cinematografico e teatrale non solo italiana ma in tutto il mondo, sto parlando di PIERO TOSI.
Piero Tosi, è un uomo, un costumista, un maestro, creativo, attento ai minimi dettagli, è il maestro della "ricostruzione", della filologia con un occhio di riguardo per la storia.
Fin da piccolo nutriva un grande amore per il Cinema, tanto da farlo diventare un lavoro, ha dedicato gran parte della sua vita al cinema, attraverso i suoi costumi, il suo trucco e le sue acconciature ( Tosi aveva un occhio di riguardo non solo per i costumi, ma anche per il trucco e i capelli) ha raccontato mondi, storie, epoche e li ha resi dei capolavori inestimabili.
Per lui ogni costume ha una propria storia, c'è uno studio dell'arte, del tempo, dei materiali e una scrupolosa realizzazione.
Nella sua lunga carriera, è riuscito a passare dallo sfarzo dei film di Visconti, al più umile realismo, quello della strada, delle persone povere, comuni.
Ha lavorato con registi come Luchino Visconti, Vittorio De Sica, Mauro Bolognini, Franco Zeffirelli e  Pier Paolo Pasolini, sicuramente avrete presente i film perché sono famosissimi e sono rimasti nella storia, per esempio Senso, Il Gattopardo, Medea, Rocco e i suoi Fratelli, La Caduta degli Dei, Morte a Venezia, Ludwig, La Traviata e molti altri.
Un uomo che in tutta la sua lunga carriera ha vinto molti premi, tra cui l'Oscar onorario, ha avuto molte soddisfazioni ma anche qualche amarezza, un costumista, un'artista che ha lasciato il segno, che ha influenzato moltissimi colleghi, un'artista che ha lavorato in un'epoca che non c'è più.
La sua passione per il costume nasce dall'amore che nutre per la vita e per le persone, un costume si realizza su un personaggio, nasce da un testo e dall'osservazione della vita.
Oggi, il nostra Piero Tosi non lavora come costumista per il cinema e per il teatro, diciamo che è andato in "pensione", però ama la didattica, infatti da alcuni anni insegna alla Scuola Nazionale di Cinema presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, ha ammesso di imparare tutti i giorni qualcosa di nuovo dai suoi allievi, e che adoro insegnare.
Ai suoi allievi dice sempre di pensare al costume come ad un palazzo, perché secondo lui il costume è come un'architettura.

Ho voluto parlarvi di Piero Tosi all'interno della mia rubrica, perché è un grande maestro e artista italiano, conosciuto e ammirato in tutto il mondo, ma non solo, anche perché è un uomo che crede nei giovani, non è uscito di scena, ma si dedica tutti i giorni a insegnare ai suoi allievi, perché crede nella didattica e vuole trasmettere il suo sapere, la sua esperienza e una chiave di lettura a chi in futuro vorrà lavorare nel mondo del costume teatrale e cinematografico.

Ecco questi sono gli Artisti, con la A maiuscola che ammiro, persone che hanno dato tanto, ma tanto tanto nel mondo dell'arte, ma che riescono a dare tutt'ora qualcosa ai più giovani, a coloro che vogliono imparare un mestiere.

Come sempre aspetto i vostri commenti, fatemi sapere cosa ne pensate.
Un bacio a tutti e buona giornata!!:)


Il Gattopardo




Senso




Medea




Ludwig







Morte a Venezia

Piero Tosi






17 commenti:

  1. Artisti del genere nascono raramente e purtroppo,come hai detto tu,hanno segnato un tempo che ora non c' è più!
    P.S.Nuovo post da me,se ti va passa,ti aspetto!
    Baci baci C.
    http://fashionismyonlygod.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Lui è l'artista per eccellenza!!! Con i suoi abiti o meglio con le sue creazioni abbiamo sognato tutte noi donne ^_^

    RispondiElimina
  3. chi non ha amato il gattopardo!splendidi abiti!

    RispondiElimina
  4. Mi accorgo di ignorare cose che invece sarebbe bene non ignorare...ti ringrazio per aver colmato una grande lacuna, avrò visto il gattopardo circa 10 volte di fila per preparare un esame e ahimè questo grande nome mi sfuggiva. I costumi facevano davvero la differenza e dietro doveva esserci per forza un maestro con la A maiuscola!
    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI //PAGINA FB

    RispondiElimina
  5. Ho studiato in letteratura e storia del cinema il Gattopardo, ma non ricordavo il Maestro di quegli abiti stratosferici. Grazie per avermi rinfrescato la memoria!

    RispondiElimina
  6. io ho adorato la storia de Il Gattopardo!!!

    RispondiElimina
  7. un genio incredibile...costumi da favola

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che grande artista,
    Oggi dove sono i veri artisti? Un bacio cara xoxo D.

    RispondiElimina